Spettacoli

Il laboratorio del mercoledì sta ultimando la messa in scena dello spettacolo LE DONNE DI WOODY tratto da "Radio Days" e "Mariti e mogli" di Woody Allen. Un ironico e tagliente percorso sulle dinamiche uomo/donna attraverso le avventure di una donna alla ricerca dell'anima gemella e le vicende sentimentali alterne di un coppia di amici. Lo spettacolo andrà in scena il 12 luglio in una villa in Brianza, in un evento che comprende la cena e lo spettacolo.

Mi piace lavorare teatralmente con gli adolescenti: è bello vederli coinvolti nella stesura di un testo o alle prese con la recitazione.  
Ci sono giovani che seguono da anni i laboratori e iniziano a reggere  bene il lavoro espressivo sulla scena. 
Quest'anno ci sono due gruppi che stanno affrontando lo stesso tema: il bullismo. 

Protagonista è la donna, i cambiamenti generati dall’universo femminile in quarant’anni di storia. Primo quadro: 8 marzo 1936. In seguito alla morte del marito, Bernarda Alba impone un lutto rigoroso alle sue figlie, impedendo loro di uscire dalle mura domestiche per otto anni, e di intrattenere rapporti con il sesso opposto. 

Protagonista è la donna, i cambiamenti generati dall’universo femminile in trent’anni di storia. Primo quadro: 8 marzo 1936. In seguito alla morte del marito, Bernarda Alba impone un lutto rigoroso alle sue figlie, impedendo loro di uscire dalle mura domestiche per otto anni, e di intrattenere rapporti con il sesso opposto. 

 

Cari amici e gentile pubblico,
abbiamo il piacere di presentarvi la performance prodotta dal laboratorio del lunedì iniziato in ottobre: LE ROSE DI SAN VALENTINO.  C’è un collegamento tra la “festa degli innamorati" e questa performance, in scena vedremo vite di coppia scritte da grandi autori: Ibsen, Strindberg, Pirandello, Dürrenmatt, Pinter, Allen.

 

VENERDÌ 31 GENNAIO e SABATO 1 FEBBRAIO

in occasione delle commemorazioni presenteremo SHOAH,

uno spettacolo che mette in luce la tragedia dell'olocausto e la degenerazione umana causata dalle tristi circostanze politiche di quegli anni. 

Un invito a ritrovarci nell'intimità del Teatro da Camera per condividere l'indignazione, fare il punto della situazione, portare avanti la riflessione e mettere a fuoco l'azione.

 

 

Additional information