Ad Extirpanda

Dalla nascita della Santa Inquisizione ai meccanismi odierni di controllo politico

29 e 30 giugno alla Corte dei Miracoli

Ad Extirpanda, A Estirpare, è una bolla pontificia emessa il 15 maggio 1252 che concedeva all'inquisitore
la scelta degli strumenti per estorcere la confessione eretica, fra cui la tortura.

IL LINGUAGGIO DELLA MONTAGNA & IL BICCHIERE DELLA STAFFA
sono due atti unici tratti dai minidrammi di Harold Pinter, che rappresentano gli effetti dell'inquisizone oggi.

Bibliografia per la progettazione dello spettacolo:

Bernard Gui: “Manuale dell’inquisitore” Claudio Gallone Editore.

Nicolau Eymerich - Francisco Pena: “Il manuale dell’inquisitore”  Fanucci Editore.

Paolo Ceccoli: “L’Inquisizione Santa”  Demetra Edizioni.

Bartolomé Bennassar: “Storia dell’inquisizione spagnola”  Edizioni BUR Rizzoli.

Grado Giovanni Merlo: “Eretici ed eresie medievali”  Edizioni Il Mulino.

Liaty Pisani: “Agguato a Montségur” Sperling & Kupfler Editori

Grado Giovanni Merlo : “Contro gli eretici”  Edizioni Il Mulino.

Benazzi e D’Amico: “Il libro nero dell’inquisizione”  Edizioni Piemme.

Michael Baigent Richard Leigh: “L’Inquisizione”  Marco Tropea Editore

Additional information