Roberto Cajafa

Roberto Cajafa

Può una donna di quarant’anni, affermata e realizzata, perdersi in un’avventura con un ragazzo di vent’anni più giovane?

E’ quello che cercheranno di capire Pierre e Mathilde in un serratissimo confronto tra anime ferite. 
 
Fa parte del nostro  impegno civile non dimenticare l'orrore dell'Olocausto e tutto ciò che lo ha generato; ricostruendo il teatro delle folli degenerazioni di quegli anni e leggendo i giornali di oggi, è preoccupante constatare che,  nonostante gli sforzi fatti ognuno nel proprio ambito, c’è ancora molta strada da fare per andare oltre il fanatismo politico, l’odio razziale e l’intolleranza nei confronti delle diversità. Abbiamo bisogno di riflettere sul passato per dare nuove visioni e ampi orizzonti di libertà al nostro futuro. Altrimenti c’è il rischio che la storia si ripeta. 
 Nei prossimi giorni a Milano e a Treviso replicheremo SHOAH, il nostro spettacolo per non dimenticare. Dopo aver ripreso alla libera scuola Rudof Steiner di via Pini, andrà in scena:
Venerdì 1 febbraio alle h. 21.00, da TANGIRO TeatroDaCamera - via Camillo Hajech, 41 Milano
Sabato 2 febbraio alle h. 20.00, al Teatro delle Voci - via Tre Venezie, 17 Treviso (in collaborazione con TeatriAmo)  
Prenotazione obbligatoria, info nella locandina allegata.

Laboratorio con progetti di messa in scena del bellissimo testo scritto dalla Yasmine Reza, da cui Polanski ha tratto il film Carnage. Debutta in Gennaio. 

Laboratorio con progetto di messa in scena sulla vita della famosa poetessa. Debutta a maggio. 

Laboratorio con progetto di messa in scena della celebre opera di Alan Ayckbourn. Debutto a maggio.

 Laboratorio articolato w.e. con progetto di messa in scena su la CANTATRICE CALVA di Ionesco. Debutterà in marzo.

Una serata all’insegna del buon umore; ritmi incalzanti tra Avanspettacolo, Rivista e Cabaret per una performance sulla comicità italiana: dai De Rege a Walter Chiari, da Parenti a Durano, da  Pogliotti a Dario Fo, Gran Varietà esce dagli archivi e viaggia nel clima degli anni ’40, nelle atmosfere degli anni ‘50 e nello stile degli anni ‘60. Scorrono gli sketch e la memoria incontra usi e costumi del nostro paese. Si ride, si sorride, si fanno paragoni col presente, si ritrova un senso. INFO NELLA LOCANDINA ALLEGATA.

Cari allievi, siamo alla fine di agosto e mi auguro che stiate passando - o che abbiate passato - un buon periodo di vacanza. Vi comunico che a settembre riprenderà il laboratorio: mercoledì 5 settembre, alle 18.30 ci sarà il primo incontro in Associazione. Quest’anno "la leggerezza” sarà il tema dominante, non solo per i Giovani, ma per tutti i progetti; ho quindi pensato di portare avanti il Laboratorio di Teatro Comico seguendo un programma all’insegna del buon umore. In allegato il nuovo orientamento; vi aspetto mercoledì, datemi conferma scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cari allievi e cari genitori, siamo alla fine di agosto e mi auguro che stiate passando - o che abbiate passato - un buon periodo di vacanza. Vi comunico che a settembre riprenderà il laboratorio: lunedì 3 alle 18.30 ci sarà il primo incontro in Associazione. Quest’anno "la leggerezza” sarà il tema dominante, non solo per gli adolescenti, ma per tutti i progetti; ho quindi pensato di portare avanti il laboratorio di teatro comico seguendo un programma all’insegna del buon umore. In allegato il nuovo orientamento del laboratorio, vi aspetto lunedì, datemi conferma scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gentile pubblico, vi auguro un buon rientro. In settembre sono previsti altri viaggi, ma questa volta partiremo senza valige, senza treni, navi o aerei. Viaggeremo con la leggerezza dei pensieri, con l'intensità delle emozioni e il calore dei sentimenti; a mani libere, a piedi nudi, col cuore ardito. Entreremo così in laboratorio per fare teatro e condividere le avventurose tappe della messa in scena.

Additional information